Itinerari

Itinerari

Terni tra '400 e '700

Terni tra '400 e '700

Il Rinascimento si afferma a Terni con notevoli costruzioni, di cui molte ancora oggi visibili in tutto o in parte. Basta ricordare il cortile quattrocentesco del palazzo Alberici, il palazzo Pierfelici col portale del primo Cinquecento,  il palazzo Spada, progettato da Antonio da Sangallo il Giovane, e ancora i palazzi Bianchini-Riccardi, Mastrozzi-Magroni, Possenti, Pressio-Colonnesi, Sciamanna e Manassei. Notevole anche la produzione pittorica rinascimentale, a partire dagli affreschi di Bartolomeo di Tommaso da Foligno che raffigurano il Giudizio Universale nella cappella Paradisi in San Francesco.

Il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea conserva inoltre una tavola con lo Sposalizio di Santa Caterina di Benozzo Gozzoli (1466), uno stendardo con la Crocifissione di Niccolò Alunno (1496), e opere dello Spagna, di Piermatteo d'Amelia e di Domenico Alfani. Fra Cinquecento e Seicento imponenti lavori sono compiuti nella Cattedrale  e la basilica di San Valentino viene ricostruita. Nel Settecento molti edifici, fra cui i palazzi Manassei, Carrara, Fabrizi e Gazzoli, vennero rinnovati rivestendo le originarie strutture medievali in pietra e creando nuove aperture.

 



san valentino
Cascata delle Marmore
outdoor
La città vecchia